Incisore – La storia di Jacqueline

Werkportret withframeNasce a Texel, Olanda, il 7 Ottobre 1969.

Nel 1988 si iscrive alla Scuola politecnico “MTS Vakschool” di Schoonhoven (Olanda). Durante l’ultimo anno del corso di studi, si trasferisce in Belgio, a Liegi, per seguire uno stage di specializzazione presso la fabbrica di armi “Browning”.

Alla fine dello stage consegue il diploma per incisore, superando brillantemente tutti gli esami. Nel 1992, dopo il diploma, decide di rimanere in Belgio e di approfondire la sua esperienza nel laboratorio della “Scuola Tecnica I.C.E.T. – Leon Mignon”; scuola che già precedentemente aveva frequentato per perfezionarsi nella tecnica di incisione con punta e martello.

Nel 1993 apre un suo laboratorio di incisione a Texel. Esegue a mano incisioni di qualsiasi tipo di oggetti in metallo. Propone dimostrazioni sulla tecnica di incisione in varie città olandesi.

Nel 1995 sperimenta le più raffinate e precise tecniche italiane, realizzate con bulino e lente di ingrandimento.
Nell’aprile, in particolare, collabora con la bottega di Cesare Giovanelli a Gardone Val Trompia (Brescia), che lavora da tempo per la fabbrica d’armi Beretta.
Da luglio a settembre realizza per una oreficeria di Limone sul Garda una serie di disegni per medaglioni in oro con simboli astrali e le relative incisioni.
Alla fine del 1995 si trasferisce a Milano, dove prosegue la sua attività di incisore a mano.

L’amore e la passione per le tecniche di incisione italiana la spingono ad iscriversi alla Scuola d’Arte
del Castello Sforzesco di Milano. Frequenterà la sessione di incisione artistica per un anno.

Nel 1997 partecipa a due mostre collettive, mettendosi in evidenza per le sue capacità creative.
Anche in Italia, in varie occasioni e luoghi, rende partecipi delle sue conoscenze gli amanti della pratica incisoria, continuando a suscitare interesse per questa affascinante
disciplina che, dando vita propria all’inerte materia, dona sempre nuove emozioni.

Nel settembre 1997 una nuova ed importante esperienza formativa la vede collaborare come incisore
di gioielli nell’ambito laboratorio del gioielliere Gianmaria Buccellati.
Dopo un anno e mezzo di intenso lavoro, arricchita da nuovo bagaglio tecnico, si trasferisce a 
Bareggio, in provincia di Milano, e nel mese di marzo del 1999 si dedica alla libera professione.

Dal 2002 prosegue il suo percorso di incisore e artigiano nel suo studio di Zavattarello (PV).

Contatti

Jacqueline Margriet Jimmink
Vogelenzang 19
1791 EZ Den Burg
Hollanda

cell. +39 335.5616527
info@jacquelinejimmink.com

Laatste nieuws

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE