Il Tricot-Slen è una fascia di cotone biologico jersey 100%, lunga circa 5.50m che permette portare i bambini in vari modi, sia coricati che seduti. Va benissimo per i bambini dalla nascita fino a circa 13 kg.

Il Tricot Slen offre tante possibilità:

  • La fascia è senza fibbie, senza nodi né bottoni; questo porta-bimbo non impaccia e non stringe.
  • Grazie alla sua lunghezza, la fascia è adatta a tutti i bimbi dalla nascita a circa 2 anni o di più, e ad ogni portatore. Ideale per i prematuri. Il tessuto biologico, essendo elasticizzato, si avvolge bene e non stringe mai in nessuna parte.
  • Si piega e non è ingombrante. E' comodo portarla con sé, anche quando non si è certo di doverla utilizzare.
  • Il tessuto di cotone biologico è di alta qualità con colori non tossici ed è riconosciuta con il certificato Oeko-100standard.
  • Con il Tricot Slen è possibile portare il bambino sia disteso che seduto. Perciò il Tricot-Slen è comodissimo e si può usare fin dalla nascita. In questo modo, la schiena, il collo e la testa del bimbo sono perfettamente sostenuti.A partire da tre mesi, il bebè può essere portato seduto: riposa su una larga banda di sostegno, con le gambe divaricate e la schiena un po' incurvata. E' la posizione ideale per lo sviluppo di una buona articolazione dell'anca. Il vostro bambino non è sospeso, ma riposa contro di voi in modo naturalmente rilassato.
  • Allattare nella fascia è possibile.
  • Il Tricot slen rispetta lo svillupo della colonna vertebrale. Secondo gli esperti di ergonomia, un bambino non dovrebbe essere costretto in una struttura rigida. Lo zainetto con telaio rigido, per esempio, nel quale il bambino è sospeso verticalmente, è molto dannoso per la sua schiena. Il peso della testa è troppo importante per la colonna vertebrale… Il Tricot-Slen non costringe la schiena del bambino. Grazie alla sua concezione unica, il bimbo non deve portarsi da sé, ma è appoggiato al corpo dei genitori senza inconvenienti per la sua schiena.
  • Il Tricot-Slen rappresenta un ottimo sistema di portare i bambini anche per i genitori. Con due larghe bande di cotone su ciascuna spalla, il peso del bebè è ripartito sul busto in maniera ideale e non affatica il collo e la schiena. Per questo la fascia è adatta anche per portare i bambini più grandi, e per periodi più lunghi.
  • Il sola "problema" della fascia lunga è che occore imparare ad usarla. Ma non è così difficile come sembra. Un solo modo di indossarla si presta già a tante posizioni e a diverse età. Nella confezione si trova un libretto di istruzione (in fotografia passo dopo passo) che spiega in modo dettagliato le varie legatura. Ma per chi desidera l'aiuto in persona, c'è anche la possibilità di partecipare ai corsi. Per sapere quando e dove sono tenuti i corsi potete dare un'occhiata al calendario che troverete nella pagina 'Corsi & Eventi'. Ora è anche disponibile il dvd 'bambini portati, bambini amati' con istruzioni per l'uso della fascia elastica che spiega con un video le legature più adatte per la fascia elasticizzata.

NOVITA'!...Il DVD 'Bambini portati-Bambini amati'
Nel 2007 ho sentito l'importanza di realizzare un DVD sul portare i bambini, per aiutare i genitori e futuri genitori … Ideale per chi desidera un aiuto in più per imparare bene le legature sul davanti, sull'anca e sulla schiena tramitte un video.

 

 

Fotografie delle posizioni vari...

 

Attenzione: con la faccia verso il mondo!

Sapevi che

... un bimbo nasce con la colonna vertebrale leggermente incurvata a forma di 'C'?

...nell'arco di 1 anno (quando il bambino inizia a camminare) la colonna vertebrale assume una caratteristica doppia curvatura a forma di "doppia S"?

portando i neonati nei primi mesi nella posizione 'seduto, rivolto verso il mondo' la colonna vertebrale sarà sovraccaricata e quindi è dannoso per lo sviluppo del bambino?

…un bimbo portato sull'anca è protetto dagli stimoli esterni nocivi?

...è importante, quando ci troviamo in ambienti rumorosi e trafficati (fiere, mercati, ecc.) che la sua testa possa appoggiarsi sul petto del portatore e che il bimbo possa chiudere gli occhi se è stanco?

...tutto questo è impossibile con la posizione 'seduto, rivolto al mondo'?

...in quella posizione il bimbo è costretto a subire tutti gli stimoli che gli arrivano?

Un consiglio prezioso…

Eviti la posizione 'seduto, con la faccia verso il mondo'!

Le alternative sono (vedi esempi qui sopraindicato):
La posizione con la faccia verso il portatore
è consigliata nei primi mesi quando un bimbo è appena nato. Quando mostra molto interesse verso il mondo esterno e si sforza di girare la faccia verso l'esterno per vedere ciò che lo circonda, si può anche liberare le braccia e farlo stare con mezzo busto fuori della fascia.

La posizione sull'anca
è consigliata nei primi mesi quando un bimbo mostra molto interesse verso il mondo esterno e si sforza di girare la faccia verso l'esterno per vedere ciò che lo circonda.

La posizione sulla schiena
è consigliata nei primi mesi quando un bimbo tiene la testa dritta da solo.


La mia esperienza con la fascia…

" Mi chiamo Jacqueline, sono olandese e abito in Italia dal 1995. Dal 2002 sto usando la fascia Tricot slen molto frequentemente, prima con Kim e poi con Bo. Ho scoperto la fascia Tricot Slen quando mi stavo preparando alla nascita di Kim. Avere la possibilità di portare un bambino in questo modo mi sembrava davvero una soluzione pratica. Da quando è nata Kim, l' ho portata ogni giorno nella fascia lunga scoprendone i molti vantaggi: nello svolgere le faccende quotidiane Kim era partecipe di tutto quello che facevo e, allo stesso tempo, avevo le mani libere. A tre anni la portavo ancora sulla schiena, con la legatura Tibetana, e da quella posizione lei si divertiva molto… Per portare avanti tutti i lavori necessari, come cucinare, occuparmi dell'orto, fare i mestieri di casa, la spesa, lavorare, ho portato spesso con me anche Bo, la mia seconda figlia, fin dalla sua nascita. E' comodissimo portare la piccola Bo, così riesco dedicare più tempo e attenzione anche a Kim, la più grande. Da quando sono diventata mamma ho scoperto che portare non è soltanto una tecnica, ma è molto di più: è anche uno stimolante modo di crescere insieme e vivere una vita positiva con le mie figlie.

Febbraio 2008
Sto usando ancora il Tricot slen sempre per far addormentare Bo nel pomeriggio sulla schiena con la legatura 'Avvolto incrociato'; questa legatura infatti resiste bene anche con i bambini più grandi, avendo cura di legarla 'ben' stretta. Bo ora ha due anni e pesa circa 13 kg.

Scegliere la fascia elastica Tricot slen: si o no?
Ci sono tanti elementi sul mercato che puoi scegliere per (tras)portare il tuo bimbo, ma la scelta a volte non è così semplice. Ti do alcune informazioni in più, facendo un confronto con altri elementi, per poter facilitare una scelta per chi sta valutando una fascia elastica.

  • Ottima distribuzione del peso: Distribuisce in maniera ottimale il peso sulle spalle e busto grazie alle 2 bande larghe che passano sulle due spalle di un portatore. Questo non è possibile con un marsupio classico o un amaca-fascia corta ad anelli.
  • Ogni misura: La puoi sempre legare bene su misura, stringendola come vuoi tu e quindi è adatta a portatori di ogni misura. Un marsupio classico, un porta bimbi elastico composto da due pezzi e lo zainetto non danno questa possibilità.
  • Multifunzionalità: Possibilità di legare per le posizioni davanti, sull'anca e sulla schiena, sia coricati che seduti. Questo non è possibile con un marsupio classico, un porta bimbi elastico composto da due pezzi, lo zainetto o una amaca-fascia corta ad anelli.
  • Più semplice: Grazie all' elasticità questa fascia è più semplice nell'uso in confronto ad una fascia di tessuto, perché si adatta bene ad ogni forma anche se non è dappertutto distribuita e stretta perfettamente. Non ti stringerà mai in nessuna parte. Per questo motivo tanti portatori la riescono usare con più facilità e comodità in confronto a una fascia lunga di tessuto.
  • Una seduta ampia: Nella posizione da seduto, il Tricot slen è allargato fino all'incavo delle ginocchia: la seduta, in questo modo, è molto ampia, tale da escludere qualsiasi carico del peso sulla colonna vertebrale del bambino, che riposa così, comodamente, contro il tuo corpo. Se la seduta invece fosse tropo stretta come nel marsupio classico, il bimbo mancherebbe del sostegno necessario, resterebbe sospeso e in tal modo il suo peso ricadrebbe interamente sulla sua colonna vertebrale.
  • Utero con vista: Legandola bene ti da la sensazione di ritornare in gravidanza ed è un gran' bella cosa per chi ha vissuto un parto difficile o per chi ha finito la gravidanza 'precocemente'. A genitori prematuri e bimbi prematuri offre la possibilità in maniera 'dolce' di guarire il proprio dolore emotivo e fisico portando il proprio bimbo in una fascia di maglia così 'accogliente'. Ci si crea praticamente 'un utero con vista'.
  • Più fresca: Essendo meno larga in confronto a una fascia di tessuto è meno ingombrante adosso, nonostante la lunghezza, è più fresca in estate.
  • Bambini grandi?: Per chi ha già un bambino grande e 'scopre' il portare tardi e sta valutando una fascia lunga come elemento è consigliato scegliere una fascia di tessuto, come per esempio il BB.Slen. Per chi ha già una fascia elastica va pure bene portare i bambini più grandi fino a circa 13 chili, anche per le posizioni sulla schiena, se sai bene rispettare la caratteristica del tessuto elastico. Stringere bene la legatura prima di inserire il bambino è fondamentale, calcolando che cede un po di centimetri apena è inserito il bambino dopodiché si stabilisce. In ogni caso una fascia lunga di tessuto sostiene meglio i pesi più grandi, essendo rigida e non cedendo. Si portano i bambini fino a 3 o 4 anni tranquillamente.